• Stampa pagina
  • Area riservata
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard

ricerca rapida


PREMESSA
Una particolare caratteristica della Scuola Secondaria di I grado del nostro istituto è costituito dal percorso ad indirizzo musicale che costituisce parte integrante del Piano triennale dell’offerta formativa, in coerenza con il curricolo di istituto e con le Indicazioni nazionali per il curricolo, si sviluppano attraverso l’integrazione dell’insegnamento dello strumento musicale con la disciplina di musica, secondo le modalità definite dalle istituzioni scolastiche
ISCRIZIONI
 I percorsi a indirizzo musicale concorrono alla più consapevole acquisizione del linguaggio musicale da parte dell’alunna e dell’alunno integrando gli aspetti tecnico-pratici con quelli teorici, lessicali, storici e culturali, fornendo, altresì, occasioni di integrazione e di crescita anche per gli alunni in situazione di svantaggio.
Dal 1° settembre 2023 entrerà in vigore il decreto ministeriale 1° luglio 2022, n. 176 con il quale sono stati disciplinati i nuovi percorsi a indirizzo musicale delle scuole secondarie di primo grado. L’attivazione da parte delle scuole secondarie di primo grado di percorsi ordinamentali a indirizzo musicale, può riguardare la costituzione di gruppi di alunni di differenti sezioni o di una intera sezione ad indirizzo musicale. Pertanto, a partire dall’ a.s.2023/2024 sulla base delle richieste di adesione al percorso ad indirizzo musicale per le classi prime si continuerà ad attivare gruppi articolati proveniente da diverse sezioni.
Per l’iscrizione alle prime classi a indirizzo musicale, i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale barrano l’apposita casella del modulo di domanda di iscrizione on line. Le istituzioni scolastiche organizzano la prova orientativo-attitudinale in tempi utili per consentire ai genitori e agli esercenti la responsabilità genitoriale, nel caso di carenza di posti disponibili, di presentare una nuova istanza di iscrizione, eventualmente anche ad altra scuola, entro il 31 gennaio 2023 e comunque non oltre quindici giorni dopo tale data (10  febbraio 2023).
L’attivazione di percorsi ad indirizzo musicale che prevedono, per ciascun anno di corso, gruppi di alunni, suddivisi in quattro sottogruppi, ciascuno corrispondente ad una diversa specialità strumentale. I gruppi sono costituiti rispettando i parametri numerici fissati dall’articolo 11 del decreto del Presidente della Repubblica, 20 marzo 2009, n. 81, dopo la costituzione delle classi ai sensi dei medesimi parametri.


Presso il nostro Istituto sono attivati i seguenti corsi strumentali:
AB56 CHITARRA               prof. Stefano Russo
AM56 VIOLINO                 prof. Egidio Mastrominico
AJ56   PIANOFORTE         prof.ssa Erminia Pantaleo
AL56   TROMBA               prof. Vincenzo Leurini
Nei percorsi a indirizzo musicale, le attività  si svolgono in orario aggiuntivo rispetto al quadro orari per tre ore settimanali, ovvero novantanove ore annuali, ( dall’A.S. 2023-24 a partire dalle Classi Prima)  anche articolate in unità di insegnamento non coincidenti con l’unità oraria e organizzate anche su base plurisettimanale.  Le attività, organizzate in forma individuale o a piccoli gruppi, prevedono:
     a) lezione strumentale, in modalità di insegnamento individuale e collettiva;
     b) teoria e lettura della musica;
     c) musica d’insieme
Per gli alunni iscritti ai percorsi a indirizzo musicale l’insegnamento dello strumento costituisce parte integrante dell’orario annuale personalizzato e concorre alla determinazione della validità dell’anno scolastico ai fini dell’ammissione alla classe successiva o agli esami di Stato.
Al corso di strumento musicale si accede previa prova attitudinale 
La prova attitudinale
Come riportato nell’art.2 del D.M. 6 agosto 1999 n.201, l’ammissione degli alunni che richiedono l’iscrizione al corso di strumento musicale è subordinata al superamento di una prova orientativo-attitudinale predisposta dalla scuola.
Questo test, proposto agli alunni nei giorni successivi al termine delle iscrizioni, è costituito da tre prove, realizzate in un solo incontro, che si propongono di scoprire e valutare le attitudini musicali dei bambini senza che sia loro richiesta una specifica precedente istruzione musicale. Le prove del test consistono in:
•    prova ritmicaeseguire facili esercizi ritmici proposti dalla Commissione;
•    prova di intonazioneintonare semplici melodie proposte dalla Commissione;
•    prova di discriminazione sonoradistinguere tra suoni alti e suoni bassi tra quelli proposti dalla Commissione.
La prova è completata da un colloquio con la Commissione allo scopo di mettere in luce le reali motivazioni e le attitudini dei candidati. Al termine della prova orientativo-attitudinale, viene compilata da parte della Commissione una graduatoria che viene resa pubblica sul sito dell’istituzione scolastica.
Va precisato a tale proposito che, per il superamento della prova attitudinale, non è necessaria alcuna specifica preparazione musicale, né una precedente conoscenza dello strumento e che, quindi, essa può essere affrontata tranquillamente da tutti gli alunni realmente interessati.

Informazioni propedeutiche all’iscrizione
L’ammissione ai corsi a Indirizzo musicale prevede l’obbligo di frequenza per l’intero triennio e che non è prevista la possibilità di recesso dalla scelta effettuata.
Si tratta pertanto di disciplina curricolare a tutti gli effetti, con valutazione quadrimestrale che compare, insieme a quella delle altre discipline, sui documenti di valutazione ministeriali, e che prevede una specifica prova in sede di Esame di Licenza Media.
Inoltre, prima di richiedere l’iscrizione al corso a indirizzo musicale è bene considerare che il tempo scuola per la sezione di Strumento musicale è di 33 ore settimanali con articolazione oraria diversificata.
Scelta dello strumento
La frequenza del Corso a Indirizzo Musicale è opzionale. Tale opzione è espressa all’atto dell’iscrizione alla classe prima, con l’indicazione non vincolante dell’ordine di preferenza tra i quattro strumenti insegnati. Durante lo svolgimento della prova attitudinale verrà nuovamente fatta indicare ai singoli alunni l’ordine di preferenza degli strumenti ma l’assegnazione dello strumento sarà determinata insindacabilmente dalla Commissione sulla base del test orientativo – attitudinale.
Rinunce e passaggio ad altro corso
Entro 10 giorni dalla data di pubblicazione delle graduatorie della prova attitudinale è ammessa rinuncia da parte della famiglia alla frequenza dell’alunno al Corso di Strumento Musicale.
Superato tale termine e durante i tre anni di corso, la rinuncia è ammessa solo per gravi e giustificati motivi di salute e con determina del Dirigente Scolastico.
Non sono ammessi di norma passaggi da uno strumento all’altro, fatta salva una rivalutazione della situazione dell’alunno da parte della Commissione.
Valutazione degli apprendimenti ed esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione
In sede di scrutinio periodico e finale, il docente di strumento partecipa alla valutazione delle alunne e degli alunni che si avvalgono di tale insegnamento e attribuisce una valutazione con le modalità previste dalla normativa vigente. Qualora le attività siano svolte da più docenti di strumento, viene espressa una unica valutazione. Per quanto attiene all’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione degli alunni iscritti ai percorsi a indirizzo musicale, il colloquio previsto dall’articolo 8, comma 5, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 62 comprende la prova di pratica di strumento, anche per gruppi di alunni del medesimo percorso per l’esecuzione di musica d’insieme.
I docenti di strumento partecipano ai lavori della commissione e, in riferimento agli alunni del proprio strumento, a quelli delle sottocommissioni.
Le competenze acquisite dalle alunne e dagli alunni che hanno frequentato percorsi a indirizzo musicale sono riportate nella certificazione delle competenze di cui all’articolo 9 del decreto legislativo n. 62 del 2017.
Analogamente, le competenze acquisite dagli alunni nell’ambito dei percorsi di ampliamento dell’offerta musicale, sono riportate nella citata certificazione delle competenze.


Menu principale


Scuola Viva

Amministrazione Trasparente

 

 


Trasparenza ed Accessibilita



Ricerca